Anatocismo

Da oltre dieci anni, svolgiamo in collaborazione con Studi Legali di Torino una consulenza in materia di anatocismo ed usura in ambito bancario, utile ad affrontare situazioni di sofferenza finanziaria con Istituti di Credito e contenzioso, fornendo:

  • analisi iniziale dei rapporti bancari;
  • perizia redatta con criteri differenziati e specifici;
  • nomina in proprio in qualità di Consulente Tecnico di Parte;
  • collaborazione con Studi Legali.

Recentemente il Rag. Platania ha pubblicato in collaborazione con alcuni Avvocati di Torino un testo in materia di Anatocismo Bancario, dal titolo Anatocismo e Conti Correnti bancari, edito da Sistemi Editoriali.


Di cosa parliamo?

Chi non lamenta l’elevato importo degli interessi passivi bancari? Chi non si è fatto la domanda del come vengono conteggiati? Chi spesso è stato dubbioso sul corretto conteggio di tali addebiti?

L’anatocismo è il meccanismo illecito di conteggio degli interessi passivi sugli interessi passivi stessi, mediante l'addebito trimestrale su conto corrente. Esso esprime un metodo di calcolo degli interessi per il quale gli interessi maturati secondo una certa periodicità vengono “capitalizzati”, cioè sono sommati al capitale e sono di conseguenza essi stessi produttivi di altri interessi

Nessuna legge prevede che gli interessi passivi siano capitalizzati periodicamente, trattandosi unicamente di disposizioni di clausole negoziali inserite unilateralmente dalle banche nei contratti ed a loro esclusivo vantaggio; non esiste, quindi, nel nostro ordinamento quell’uso normativo considerato dall’art. 1283 c.c.